CALCIO SCOMMESSE. ARRESTATI 19 CALCIATORI. TIFOSI ABBINDOLATI

Lucio Giordano

DI LUCIO GIORDANO

In manette anche il capitano della Lazio Mauri. Indagato l’allenatore della Juventus Antonio Conte. La soluzione? Abolire  il calcio professionistico e ricominciare da zero.

Sei anni dopo ci risiamo: un’altra bufera nel mondo del pallone. Nuovi  arresti. Diciannove in tutto. Nomi eccellenti come Mauri e Milanetto. Che pare si siano lasciati convincere a suon di soldi per aggiustare  i risultati di alcune partite. Adesso, se sono innocenti, bene. Altrimenti se venissero giudicati colpevoli, li tenessero in galera per anni. Perchè gente che guadagna milioni di euro per correre dietro ad una palla, quando c’è chi affitta un campo e paga addirittura  per giocarsi la partitella settimanale scapoli ammogliati, è inammissibile che si venda partite, anima, dignità. Sopratutto dignità.

Già, la dignità. Che uomo sei se non hai  istruzione ma vieni  coccolato da quattro ultrà idioti, hai la fortuna di comprarti tutte le auto che vuoi e poi per ingordigia, per stupidità o per sfidare la noia, ti vendi le partite? Sei un criminale verso te stesso, innanzitutto. Ma anche verso i tifosi che ti acclamano per un tunnel ben riuscito o un tiro al volo.

E a proposito di tifosi. Immagino già i loro volti all’ennesima  bufera del pallone. Statue di sale. Ma dico io, non ve l’aspettavate? Siete davvero cosi idioti da credere che il calcio a certi livelli sia pulito? Pagate decine di euro per andate allo stadio ad  assistere a 22 scemi con la terza media in tasca , oppure ve ne state  in poltrona con l’abbonamento alle pay tv infilato nel decoder costato un occhio della testa,  convinti sul serio  che sia tutto regolare? Se fossi in loro farei invasione di campo, sequestrerei tutti i palloni. E guardando negli occhi  i calciatori, anche quelli puliti, direi: ‘Adesso ricominciate da zero. Dai dilettanti’.

Ingaggi? Aboliti. Al massimo dei rimborsi spese. Anzi, meglio. Se volete giocare in stadi cosi belli, pagatevi  il campo di tasca vostra. E se noi abbiamo tempo, dopo averlo dedicato ad un buon libro, alla famiglia , ad una passeggiata nel parco, veniamo a vedervi giocare. Altrimenti: buon divertimento. E vinca il migliore, non il più venduto. Alla criminalità organizzata.

Pubblicato il 28 maggio 2012

Stefano Mauri 2009.jpg

Nella foto, il calciatore Stefano Mauri.