LA VERITA’ E’ CHE NON TI AMA.

 
DI MARIANNA POLLIERI 

“Ha fatto di tutto per conquistarmi, mi ha corteggiata al punto che alla fine ho ceduto. Ho pensato che sarebbe stato giusto dargli un’opportunità, che forse, anche a quell’età, un uomo innamorato sarebbe stato in grado di cambiare.” Hai pensato male! No… gli uomini, soprattutto passata una certa età, non cambiano e se mai dovesse accadere sarebbe un cambiamento effimero, fasullo, aleatorio, un cambiamento che lascia il tempo che trova. Certi uomini, non cambieranno mai. Hanno paura di farlo e sono troppo radicati alle loro immense insicurezze per poter amare qualcuno. Hanno bisogno di “passare da un fiore all’altro e dopo averne succhiato il nettare, volano via, scappano”. Sempre alla ricerca di nuove avventure, di nuove conferme, di qualcuno che gli possa far pensare quanto siano belli – anche se non lo sono affatto e spesso non lo sono né dentro e né fuori – quanto siano virili e quanto siano importanti. In realtà questi uomini sanno di non esserlo ed è proprio per questo che si comportano così. Sono dei bambini spaventati: spaventati dall’amore, spaventati dalle donne e spaventati dal loro disastroso passato e dal loro futuro incerto. Si riempiono la vita di cose che gliela lasceranno inesorabilmente e puntualmente vuota e se si guardano alle spalle, lo fanno solo per un attimo, non riuscendo mai a riconoscere i propri errori, i propri sbagli e dunque, non imparando niente di nuovo da essi. Retrocedono continuamente anziché avanzare; non si assumono mai le proprie responsabilità – perché sono abituati così – e sono pronti a puntare il dito sulle debolezze altrui. Vendicativi, disonesti, possessivi e sempre inequivocabilmente bugiardi. Riescono a mentire anche a se stessi e quando dicono “Ti amo”, non è che non lo pensino, ma forse lo pensano solo per un attimo, per un istante, poiché le loro parole sono come foglie al vento. Inconcludenti ed incoerenti, spesso non mettono mai in atto quello che dicono ed il loro bene ed il loro amore che tanto proclamano, non lo dimostreranno mai. Adorano tenere le loro “prede” appese ad un filo e speranzose che questi amanti, assolutamente incapaci di amare, facciano qualcosa di positivo. Ma, attenzione, perché ogni volta che questi maschietti compiono un bel gesto, subito dopo ne fanno un altro che cancella quel poco di buono che erano riusciti a creare. Sono praticamente e sinceramente irrecuperabili. La cosa peggiore è che la possessività nei confronti delle loro conquiste è talmente tanta che semmai dovessero avvistare all’orizzonte un nuovo e sincero amore per quella donna, che fino a qualche giorno prima hanno fatto piangere e soffrire, tornano a corteggiarla. Ma, badate bene, è solo per non vederla sorridere e soprattutto per non vederla sorridere con qualcun altro.