GRILLO E CASALEGGIO: ARRENDETEVI, SIETE CIRCONDATI. DAL M5SMENOCG

Lucio Giordano

DI LUCIO GIORDANO

Davvero una ‘bella’ prova di democrazia. Un esponente grillino  lancia una  proposta: referendum on line per accettare o meno l’ accordo di governo con il Pd. Quanto di piu democraticamente sano possa esserci in giro. E Grillo cosa fa? Ricatta dicendo che lascerebbe la politica. Minaccia epurazioni, se qualcuno dei suoi onorevoli  votasse la fiducia al governo Bersani.  Strali lanciati da uno che più che ad un leader somiglia ormai ad uno zombie politico . Schiacciato dal peso del suo bislacco concetto di democrazia interna ai  5 stelle.

A questo punto, lanciamo la sfida al leader dei grillini: accetti di misurarsi democraticamente, per il bene dell’Italia, con questo referendum on line, che poi dovrebbe  essere il suo pane quotidiano. Del resto, se un voto vale uno, non vedo dove sia il problema. A meno che nel m5s contino solo il capo e il suo socio. Va detto che gli stessi elettori grillini se ne stanno accorgendo, di questa anomalia democratica. Hanno dato il voto per un cambiamento vero del Paese, si ritrovano a fare i conti con un nuovo Berlusconi capobastone.  Solo meno ricco.

Un consiglio, allora,   a  Grillo e Casaleggio: arrendetevi, siete circondati. Non potete continuare a gestire il vostro partito peggio del Pcus, il partito sovietico senza trasparenza dei tempi di Breznev. Voi, diamine, siete il m5s. Certo, se continua cosi, con i grillini che stanno spalancando sempre di più gli occhi, pronti a prendersi quanto spetta loro, cioè la conduzione collegiale del  partito, gli m5s rischiano, a breve,  di  dividersi in due movimenti  o di cambiare nome e trasformarsi in M5Smenocg, cioè  le iniziali di Casaleggio e Grillo . A conti fatti, insomma, i due leader di partito si avviano politicamente a diventare dei morti che parlano. Tutti a casa, era lo slogan grillino. Ma qui, a casa, rischiano di andarci loro due.