TRA PADRI PUTTANIERI E ROCCO CASALINO.

Giuliano Gallo

DI GIULIANO GALLO

Povero Bersani. Non solo gli è toccato incontrare quella  fascistella della Lombardi e quell’antipatico senza mento di Crimi. Ma della delegazione, si fa per dire, faceva parte anche tale Rocco Casalino. Celebre perchè in anni ormai lontani aveva partecipato ad un’edizione de “Il Grande Fratello”.
Com’è lontana la scuola delle Frattocchie, eh Bersy…….

Buttalo via un “padre puttaniere” come Bersani. Male che vada sarebbe un paziente compagno di giochi durante l’infanzia, perche’ come pettina le bambole lui nessuno mai. Gioviale compagno di bevute nella giovinezza. Poi magari, nell’eta’ adulta, tra un boccale di birra e un sigaro, ti insegna pure a fare un Decreto. Invece, da uno come Rocco Casalino – che mi sento male solo a ripescarlo dagli angoli remoti della memoria –  cosa mai puo’ imparare un figlio? Giusto l’arte del fare lo sciocco al reality di turno