IL PD E’ MORTO.

Lucio Giordano

DI LUCIO GIORDANO
Con le dimissioni di Bersani il Pd non esiste piu’. Morto. Sepolto. E non è un modo di dire. I democratici si sono liquefatti in una notte della Repubblica. Nei prossimi giorni sciossione e rottamazione del simbolo. Si, perchè anche se si presentasse alle elezioni, il Pd non prenderebbe più del 5 per cento. Cioè gli elettori dell’area democristiana, che lo hanno votato . A Renzi consigliamo dunque di fondare direttamente un nuovo partito. Gli sarà’ più facile. I 100 traditori che hanno affondato il partito hanno dimostrato una volta di più che a certi politici interessa solo il potere. Dell’Italia? Zero. Puo’ andare a fondo. Tra loro e il Pdl ormai non esistono differenze, come da manifesto di propaganda P2. Forse, queste differenze, non sono  mai esistite, viene da pensare. Ma del resto: di che stupirsi? Anche nostro Signore Gesu Cristo venne tradito. Certo però, a pensarci bene, i giuda della storia non hanno mai fatto una bella fine.