LOU REED: LA VITA SPERICOLATA LO STAVA UCCIDENDO.

Antonio Agosta

DI ANTONIO AGOSTA

“Walk on the Wild Side”, ovvero “Un giro nella zona selvaggia”. Lou Reed, la leggenda del rock targato USA, l’autore di questo famosissimo brano, nei giorni scorsi è stato sottoposto ad un delicato trapianto di fegato. Stava molto male e rischiava la vita, parole dette dalla moglie Laurie Anderson, in un’intervista pubblicata  sul quotidiano britannico The Time. Reed, oggi 71 anni, dal 1960 al 1970, ha fatto parte del gruppo underground “Velvet”, con una grande carriera di solista. “Lei dice: Hey bambino fatti un giro nella zona selvaggia. Lei disse: Hei dolcezza fatti un giro nella zona selvaggia”. Secondo Laurie, sua moglie, il grande e leggendario Lou Reed, non si riprenderà completamente del tutto, la degenza sarà lunga e per nulla facile. La droga, l’alcol e una vita spericolata, hanno spento la Stella che tutti noi abbiamo ammirato e invidiato. “I’m waiting for man”.