BELATE MENO, CARI ITALIANI

Francesca Caprarotta

DI FRANCESCA CAPRAROTTA

Ogni elettorato parla bene del suo rappresentante eletto.

Questo fin quando si comporta “onorevolmente” nel suo compito.

 

Se non avviene ciò, qualcuno contesta intanto perchè esiste la libertà di contestare, poi perchè chi è stato eletto deve fare gli interessi del popolo, non i suoi, ne pavoneggiarsi di risultati altrui o pavoneggiarsi e autocelebrarsi in farse spesso finte e prive di significato.

 

Malgrado molti possono contestare un leader politico che hanno votato, se hanno una propria fede politica, contesteranno solo la mela marcia e continueranno a credere in quell’idea, anche se oggi nessuno sembra credere a qualcosa.

 

Infine c’è il popolino: chi non si informa mai, chi si accontenta di un tg soltanto, del giornale locale o di un quotidiano soltanto o addirittura dei pettegolezzi del quartiere o con qualcuno vicino, magari imparentato o legato per vari motivi al soggetto in questione.

 

Il popolino era disprezzato nei secoli passati e usato, perchè si muoveva e si muove come gregge. Ognuno di loro è una pecora che segue l’altra davanti e dice beee perchè lo dice l’altra, non perchè lo pensa e così certe mele marce diventano eroi, grandi statisti, eredi e frutto del berlusconismo e dell'”italianietà” che ci rimprovera tutto il mondo.

 

Ma, l’eroe è colui che segue la sua idea e lo dimostra anche continuando a sostenere un partito che non è rappresentato bene dal suo leader. L’eroe è colui che contesta colui che ha votato, perchè ne ha facoltà.

 

Signori, i nostri primi onorevoli non percepivano alcun compenso e si chiamano onorevoli, perchè hanno l’onore e il dovere di rappresentarci, non di perseguire i propri obiettivi che siano evitare la galera, insabbiare guai, farsi legge ad personam o la voglia di apparire.

 

Sostanzialmente, credo che conveniate con me, che chi segue il proprio tornaconto, in verità ha soltanto una sete smodata di potere, qualunque sia il suo obiettivo, ma se “il potere – diceva Andreotti, pace all’anima sua – logora solo chi non ce l’ha”, si ottiene perchè il popolo lo dà in un’investitura, chiamata elezione democratica.

 

Molti politici, purtroppo l’hanno dimenticato o cancellato dalla loro mente.

Belate meno cari italiani…