PER TEODORA STEFANOVA, MATTEO RENZI SARA’ IL NUOVO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO.

DI LUCIO GIORDANO

Poche ore fa mi ha telefonato Teodora Stefanova per un saluto. Per chi non la conoscesse: è la sensitiva bulgara che per anni è stata ospite del Maurizio Costanzo show. Una che attraverso i numeri ci prende spesso. L’ultima previsione in ordine di tempo, il ritorno di Kaka in rossonero. Anni fa le feci un’intervista, quando lavoravo per Rai Uno, e da allora non ci siamo più persi di vista.

Adesso per un razionale come me, credere al soprannaturale non è semplice. Però Teodora è una donna cosi affabile, gentile, amichevole e appassionata che non riesco a non prestarle ascolto. Mi incuriosisce e spesso finisco per domandarle qualche altra previsione.Tutte le volte la chiacchierata si trasforma in un mio pressing su quello che accadrà nella politica italiana. E non solo. Lei non si tira mai indietro e snocciola previsioni. Lo fa in modo cosi convincente che crederle o non crederle, alla fine  diventa un dettaglio.

Per Teodora, ad esempio Renzi avrà molto successo: diventerà il nuovo presidente del consiglio per circa un anno. Il Pd si spaccherà e Grillo diventerà ininfluente: ” Aveva l’Italia in mano. Se l’è lasciata sfuggire per mancanza di concretezza”, è stato il commento della Stefanova. Vede bene Nichi Vendola, ma soprattutto Luca di Montezemolo, che diventerà uno dei nuovi leader della destra italiana. La lega si dividerà e Maroni fonderà un nuovo partito.

Berlusconi? Troverà un compromesso con le altre forze politiche  e riceverà la grazia. O qualcosa che le somiglia. Ma i guai, soprattutto per la frode fiscale e per la compravendita di deputati, gli mineranno la salute. Passerà anni difficili,l’ex premier. Ma alla fine si riprenderà sia fisicamente che psicologicamente. Tra qualche anno si candiderà  a Presidente della Repubblica, anche se quasi sicuramente non verrà eletto .

Presto Napolitano lascerà il Quirinale e dopo la nascita di  una nuova maggioranza, l’Italia tornerà al voto con una nuova legge elettorale. Vincerà una coalizione di cittadini, Molti ex grillini forse, Sel e quel che sarà del nuovo Pd  Ma tra quattro anni le cose, secondo Teodora, cambieranno completamente: largo ai giovani e alle donne.Soprattutto alle donne. Una di loro diventerà presidente del consiglio.  Marina Berlusconi scenderà in campo e sarà un leader politico di un certo peso mentre  il nostro Paese si trasformerà in una repubblica presidenziale. L’italia uscirà a poco a poco dal tunnel della crisi e già nella primavera prossima inizierà a vedere la luce. ‘Siete i migliori in molti settori: dalla moda, alla cultura, dal turismo, all’artigianato’  Secondo Teodora, insomma, torneremo tra i grandi del mondo. 

Mondo che verrà sconvolto da un nuovo conflitto mondiale. Tra cinque o dieci anni. Non di più. A quel punto avremo toccato a suo parere il fondo. Inizierà cosi una nuova era di pace, prosperità e benessere. Economico ma soprattutto spirituale.Torneremo alla terra, che vuol dire campagna e concretezza.Assisteremo alla fine del consumismo e  del capitalismo : parole che tra qualche anno risulteranno vuote. Le disuguaglianze verranno eliminate, mentre l’euro, tempo tre quattro anni, non esisterà più. Papa Francesco rischia seriamente e subito dopo la sua morte verrà nominato pontefice un papa nero: L’ultimo della chiesa romana. Tra le tante altre previsioni, Teodora ne ha fatta una anche su Alganews: è convinta che avrà un successo clamoroso e sarà una delle testate editoriali di riferimento. Sulle altre mi sono riservato il beneficio del dubbio. Su Alganews no. Di sicuro ti stai sbagliando, le ho risposto secco. E ci siamo messi a ridere.