LATINA. IL FRUTTO NON CADE MAI LONTANO DALL’ALBERO.

Sabrina Margiotta
 
DI SABRINA MARGIOTTA
La maleducazione e l’ ignoranza delle nuove generazioni è frutto della cattiva educazione che insegnano i genitori. Ieri, mattinata per uffici, all’ INPS, un bambino lì con i propri genitori in fila comincia ad insultare (alle spalle) una coppia di anziani che con il n.22 “pretendeva” di passare prima di questa maleducata famiglia  che invece aveva il n.27. La sola colpa di questa coppia di anziani era di aver lasciato passare il proprio numero: erano seduti nella saletta accanto, poiché lì non c’era posto a sedere . Il tempo di attraversare la sala e il numero era passato da 20 a 25, così altre persone sono entrate. Io ho detto ai due anziani (che nel frattempo si erano rassegnati ad attendere, senza alcuna pretesa) di passare, ma gli altri con il 27 proprio non volevano. Il bambino diceva parolacce e augurava ai 2 vecchietti la morte con incidenti vari! Io (Wallace come sempre), mi sono intromessa dicendo al bambino che quelle brutte parole non si dicono I genitori che hanno risposto? “mio figlio dice quello che vuole, fa bene a dirle perché se lo meritano”… Dopodiché padre, madre e figlio mi hanno fissato cercando di fulminarmi con i loro sguardi assassini e dopo il loro turno sono andati via senza salutare nessuno. Finché ci saranno famiglie così, ci saranno baby bulli e teppisti, pronti a diventare delinquenti da grandi. Il frutto non cade mai lontano dall’albero.