TAV O NO TAV: E I POLITICI CHE CI STANNO A FARE?

DI ELENA CLARKE
Tav, no tav. Ora, premetto che tendenzialmente sarei a favore delle grandi opere, della modernità, delle infrastrutture competitive. Però… Di certo non mi sono messa a studiare ed analizzare la situazione nei dettagli (costi/benefici). E porca miseria ho anche delle cose da fare nella vita oltreché informarmi sui dettagli della vita politica. Vorrei il sacrosanto diritto di delegare a politici pagati che ragionino (e studino e verifichino) per me. In pratica il contrario di ciò che vuole Grillo (la democrazia diretta, tutti che decidono tutto). Peccato che di questa politica non ci si fidi proprio più. Pertanto, sempre di più, o si perde tempo a verificare tutto, o si sospende il giudizio.