NAPOLI E’ VIVIBILISSIMA

DI ROBERTO SCHENA

E’ quello che ho sempre sostenuto: i parametri di vivibilità cambiano a seconda delle culture e delle aree geografiche, non possono essere standardizzati così come fa il Sole 24 ore, a cui risulta che Trento è la città più vivibile, Napoli la meno. Ma siamo matti? Avete presente che cos’è Trento? Quanto è provinciale questa città? L’immensa sproporzione culturale? E’ come basare gli indici di qualità della vita sul numero di saune. Per forza che a Stoccolma l’indice è 100, a Milano è 30 e Napoli è 10. Mi stupirei del contrario. Oppure è come basarli sul numero delle piscine e dei campi d’atletica, standard sportivi che peraltro rientrano nella ricerca del Sole 24 Ore. Ha senso per un posto come Napoli quando hanno Ischia e Capri dove nuotare, o il lungomare Caracciolo per il jogging? Mi chiedo come mai la godibilità del paesaggio non rientra negli standard, per esempio. Eppure è essenziale per il buon vivere. A Milano è meno di zero. E perché non rientri il cibo, il teatro, la musica… tutti parametri che tendono a penalizzare il Nord.