PASSI AVANTI NELLO STUDIO DELL’AUTISMO

Antonio Agosta

DI ANTONIO AGOSTA

Mentre negli USA la ricerca scientifica fa passi da gigante, in Italia ci nascondiamo dietro congetture arcaiche  e per nulla soddisfacenti.

Una nuova ricerca americana anticipa gli studi fatti sull’autismo. La malattia si manifesta nel grembo materno da difetti nello sviluppo della corteccia cerebrale, escludendo cause esterne successive.

Quando il cervello prende forma, divenendo quella massa celebrale che noi tutti conosciamo, le famiglie di neuroni si organizzano in strati mettendosi in rapporto tra di loro. Gli strati cellulari assumono una identità genetica ben precisa. Gli studiosi Usa hanno messo a confronto l’identità genetica dei neuroni della corteccia di bambini deceduti, con quelli dei bambini sani da i due e i 15 anni di età. La malattia inizia nel feto durante le delicatissime fasi di sviluppo della corteccia.

.