IN SERIE B RINASCE IL PADOVA

Antonio Modaffari

DI ANTONIO MODAFFARI

Incredibile successo per Rocchi e compagni che accendono la lotta per i play-out.  Nelle zone alte continua la rimonta del Siena

C’è poco da fare, la serie B è come un film. Uno di quei film che ti riserva sempre sorprese inattese e ti tiene col fiato sospeso fino alla fine. La sorpresa di giornata arriva da Padova dove i ragazzi di Serena, autori fin qui di un campionato più che deludente, battono 5-1 il Lanciano. Avete capito bene 5-1. Tutta un’altra storia, come se la classifica si fosse capovolta. Un successo che fa bene al morale dei patavini e che riaccende una lotta salvezza che invece sembrava già finita.

Merito dei biancoscudati, certo, ma anche di una Reggina che non muore davvero mai, che va a Pescara ed è capace di reagire a due schiaffi, è capace di raggiungere l’avversario in pochi secondi. Testimonianza di un allenatore, di una rosa e di una piazza che non vogliono mollare per nessun motivo al mondo. A maggior ragione ora che il Novara è lì, a distanza di tiro, e che il calendario offre agli uomini di Gagliardi occasioni importanti.

Sorride a metà il Crotone, bloccato in casa dalla Ternana. I pitagorici avevano l’occasione di portarsi soli al terzo posto, si devono accontentare di una condivisione. Poco male per i baldi giovani di Drago che continuano a sognare il posto in serie A. Quello stesso sogno che potrebbe diventare presto realtà anche per il Siena, capace di  annullare la penalizzazione di 7 punti. Un ritmo incredibile per i toscani che con quei punti sarebbe altrove. Forse non a giocarsi il primo posto col Palermo che sembra essere di categoria superiore; i siciliani sbancano anche Varese e continuano a volare insieme all’Empoli (2-1 contro la Juve Stabia).

Chiosa per la partita più spettacolare della giornata: Trapani-Bari 3-4, una nota di merito per i Galletti, capaci di espugnare uno dei campi più difficili della categoria dopo essere andati sotto 2-0. Dal giorno del fallimento, Defendi e compagni hanno iniziato un cammino inatteso, uno spot per il calcio, una sorpresa per il campionato.

È la serie B, dove nulla è mai scontato.

Michele Serena.jpg

Michele Serena, allenatore del Padova