DIPINGERE LE UOVA PASQUALI, CHE PASSIONE.

DI FLAMINIA GAMBARDELLA

Siamo sotto il periodo Pasquale, quale occasione migliore per dare sfogo alla nostra creatività e al nostro ingegno?
Vi dò un indizio: sono la gioia di grandi e piccini, si possono mangiare, strappazzare, friggere e perfino colorare!
Ebbene si, sono le mitiche UOVA.
Come ogni anno, tanti sono coloro i quali a Pasqua, si dilettano insieme ai loro figli a prendere colori e pennelli e a rendere delle semplici uova da cucina, un arredo pasquale goloso e colorato.
Io però quest’anno vi darò qualche dritta in più, così da far diventare anche i più pigroni dei pittori provetti, altro che Picasso!

COMINICIAMO DALLE BASI:
In una ciotolina capace di contenere un uovo di media grandezza coprendolo completamente,  mettete dell’acqua e 10 gocce di colorante liquido circa o un pizzico di gel.
Fate sciogliere il colorante all’interno del liquido e immergervi l’uovo sgusciato
. L’uovo deve essere molto sodo e con l’albume compatto, altrimenti potrebbe risentirne esteticamente l’effetto finale. Se aperto lateralmente o con il tuorlo esposto raccoglierebbe umidità e non otterrebbe quell’aspetto lucido che è poi la bellezza intrinseca di questo processo. Il risultato sarà visibile, a seconda del colore scelto, dopo circa dieci minuti scarsi. Per una colorazione più intensa basterà lasciare l’uovo dentro la ciotolina per parecchie ore. Si può provare anche senza sgusciare le uova ma i colori attecchiranno molto meno, chiaramente.
N.B.
Potete optare per due tecniche di colorazione:
1)Mettere le uova  in acqua calda colorata, addizionata di aceto, ottenendo colori intensi e brillanti.
2)Segliere la tecnica dell’immersione a freddo: colorate l’acqua, fatela raffreddare e quindi mmergete le uova in questo liquido, dove dovranno restare in infusione per un paio d’ore. Con questo secondo tipo di tecnica otterrete colorazioni più tenui e trasparenti.

FASE 2. PERSONALIZZARE LE UOVA
Se siete tra quelli che non si accontentano di uova semplicemente colorate a tinta unita, qui sotto vi suggerisco come personalizzarle!
– UOVA FLOREALI: 
procuratevi dei fiori o foglie dai bordi ben delineati e attaccateli sull’uovo, usando un pennello intriso di albume sbattuto. Quindi inserite l’uovo in una calza velata ed immergetelo in un bagno di colore e fatelo bollire per circa mezz’ora. Fate freddare l’uovo, quindi staccate delicatamente le foglie o il fiore, e il gioco è fatto.
– UOVA CERATE: prendete un uovo già colorato e cospargetelo di colla vinilica o di cera fusa (a bagnomaria). Quindi mettete degli elastici di diverso spessore, per creare disegni astratti. Quando la colla sarà asciutta, immergete l’uovo in un secondo bagno (a freddo) di colore e lasciatele per tutta la notte. La mattina successiva togliete la colla e gli elastici: sotto di esse il colore del secondo bagno non sarà trapelato e le vostre uova saranno pronte.

PER I VERI ARTISTI:
Se vi sentite così ispirati da tentare qualcosa di veramente unico allora vi consiglio di provare la versione “marmorizzata o technicolor” delle uova!
Mettete in una ciotola circa 7dl di acqua e aggiungere 2 cucchiai di aceto bianco insieme a una trentina di gocce di colorante alimentare liquido o un cucchiaino piccolo di quello in gel. Immergervi le uova e attendere  che si siano colorate in modo uniforme. Asciugare quindi lasciandole respirare su carta da forno dopo averle estratte dalla ciotola. Versate quindi in un piatto fondo circa 2,5 dl di acqua e mezzo cucchiaino di aceto bianco insieme a 20 gocce di colorante diverso chiaramente da quello prescelto per la base.Unite un cucchiaino di olio extra vergine di oliva e con l’aiuto di uno stecchino fatelo riemergere “strisciandolo” in superficie. Passare poi le uova rigirandole più volte sulla superficie di olio formatasi giocandoci con ghirigori immaginari, e infine tamponate piano piano e lasciate asciugare. Vedrete che capolavoro:)

PER I GOLOSI:
Se volete anche mangiarle potete optare amici per la colorazione tinte naturali preparando una specie di brodo vegetale.
In una pentola dovete mettere circa sette centimetri d’acqua e due tazze di uno di questi ingredienti, a scelta: Cavolo rosso per uova rosseBarbabietole per uova bluSpinaci per uova verdiCaffè o tè o semi di cumino per uova marroncineBucce di cipolle bionde per uova gialleSucco d’uva, ma andrà bene anche del vino rosso, per uova viola. Far bollire mezz’ora l’acqua con i vegetali, lasciar raffreddare, aggiungere due cucchiai di aceto. Sono accorgimenti fondamentali, altrimenti le uova si romperebbero. Mettere le uova nella pentola, e far bollire a fuoco basso per 10-12 minuti ed il gioco è fatto!

Vi devo dir la verità, all’inizio con tutti questi colori mi ero un attimo confusa creando il panico nella mia cucina, ma mi sono divertita un sacco!
Quindi visto che voi sarete più bravi di me, ora che vi ho scritto tutto per filo e per segno su come fare, non vi resta che dare sfogo al bambino che è in voi!

– See more at: http://www.scritturaemotiva.com/?p=1519#more-1519