SI FACCIA SILENZIO SULLE VICENDE FAMILIARI DEL PRESUNTO ASSASSINO DI YARA

Cristina Napolitano

DI CRISTINA NAPOLITANO

A margine dell’arresto del presunto assassino di Yara si svolge la vicenda di suo padre, che poi non lo è.

Personalmente non cedo alla retorica dell’inganno.

Ha passato 40 anni con la moglie, hanno avuto un figlio, la realtà che ha vissuto non dovrebbe essere oscurata da un episodio e credo che il difficile sia sopportare il fatto che tutti sappiano, più che il fatto in sé.

Spero che la comunità di cui fa parte segua i consigli del parroco che invita «Pregare, e non parlare».

a margine dell'arresto del presunto assassino di Yara si svolge la vicenda di suo padre, che poi non lo è.<br />
personalmente non cedo alla retorica dell'inganno.<br />
ha passato 40 anni con la moglie, hanno avuto un figlio, la realtà che ha vissuto non dovrebbe essere oscurata da un episodio e credo che il difficile sia sopportare il fatto che tutti sappiano, più che il fatto in sé.<br />
spero che la comunità di cui fa parte segua i consigli del parroco che invita «Pregare, e non parlare».