SFRATTATO DA PIAZZA NAVONA QUALCHE ANNO FA

DI FLORIANA LA ROCCA

Rendere gaio un sogno attraverso i chiodi della sua vita, pura fantasia messa a disposizione della gente, questo ha fatto Marcel il Mimo in piazza Navona a Roma per vent’anni.

La sua testa canuta aveva ospitato pensieri e solitudini; anche sorprese straordinarie che attraverso le mani e gli occhi raccontava. Qualche rondinella osservava dall’alto in primavera, e chissà che il garrulo verso non fosse un sorriso, come quello di adulti e bambini che si fermavano increduli e felici.

Un credo profondo quello di Marcel, che conservava intatto per regalarlo ad altri; un battito tenuto nascosto a sé stesso, forse, ma passato con amore a coloro che gli dedicavano un po’ del loro tempo. Amor con amor si paga! Magia vera in quattro coccole, in un respiro infante, in un piccolo dolore che diventava vita.

Non dovevi essere tu, Marcel, a lasciare piazza Navona! Le rondini ancora t’aspettano …

[marcel+2009+a+roma.JPG]