FALLI DA DIETRO. CAMPIONATO 2014-15 – 17a GIORNATA TUTTA IN “BLUES”

Nello Mascia Due

DI NELLO MASCIA

Si riparte. E l’aria è piena di blues.
E le frasi cedono alla “parlesia” dei musicisti di Napoli.

I sangue-oro di nuovo a un passo. Ed è subito polemica.

Goal non goal. Forse è dentro. Forse no. Tutta l’Europa si adegua alla tecnologia. Noi, immobili.
E il calcio italiano continua a perdere a livello internazionale.

Dopo aver rivisto l’immagine da ogni angolatura, con ogni diavoleria tecnologica, è emerso che sì, forse il gol c’era.
Lo twitta anche il Premer (ma non nient’altro da fare?).
Poi, si accorge di aver sollevato una gazzarra. E nega di aver scritto lui quel post. Lo fa spesso.

Puozze passà nu guajo llà
addò nun coce ‘o sole.

C’era anche un rigore non fischiato ai friulani a mandare in bestia chi cerca rogne.
E forse qualche ragione, chi cerca rogne, ce l’ha.

Ricco d’emozioni il derby d’Italia.
Un Pogba gigantesco non basta agli ergastolani per stendere i Demorattizzati.
Icardi è straripante e lo ferma solo il suo ego gigantesco.
Osvaldo a momenti lo sbrana per non avegli dato una sicura palla-goal sotto porta.

Uè man ! Io sto ccà!
Nun me scuccià! Tengo ‘a cazzimma e faccio tutto chello che mi va!

Se al piano di sopra non sprizzano di salute, il sole “saglie saglie” fra chi insegue.

L’aquila di Ponte Milvio ostenta, nella meraviglia Felipe Anderson, la sintesi del gioco del calcio. Destro, sinistro. Gioco sincopato, tiro mozzafiato, visione di gioco totale.
Tempo un anno, e sarà fra i primi al mondo.

“Lazzari felici” gli azzurri in Romagna. Bagarìa di goal, e “dalle ‘nfaccia senza te fermà”.
Domenica al San Paolo sono attesi ancora e sempre gli ergastolani, per un infinito riscatto.

Nupul’è. Napoli c’è.

L’Aquila nera della Favorita “saglie saglie con in cesta cinque aglie” per uno stupefatto Tamburino. Anche a Palermo hanno una bellissima merce da mostrare con gli splendidi Djbala, Vasquez, Lazaar.

Merce sopraffina anche a San Siro.

Non solo Zaza, già noto.
Ma Nicola Domenico Sansone, nato in Germania da genitori salernitani. Uno dei talenti meno valorizzati del nostro scarno vivaio.
I Decaduti Patonzi fanno radere Cerci e lo sbattono in campo, lui che non gioca dallo sciagurato Brasile, più o meno. Sbaglia un goal fatto.

E Di Francesco se la ride.
Allerìa.

http://sport.sky.it/static/contentimages/original/sezioni/sport/calcio_italiano/2014/09/17/tifosi_napoli_getty.jpg