BASTA AGGRESSIONI ALL’AMORE DIVERSO

Marco Furfaro

DI MARCO FURFARO

Gli hanno sputato in faccia e sul giubbotto. Calci, pugni. Mentre gli urlavano «pedofilo!», «malato!», «non venire più qua, altrimenti ti uccidiamo!». Un abbraccio forte a Luigi Pignatelli, presidente dell’Arci Gay Taranto, aggredito da una decina di ragazzi. Che devono sapere che non faremo un passo indietro. Che il loro odio perderà, che vinceremo noi. Perché non faremo un passo indietro e continueremo a lottare, come fa Luigi ogni giorno, per il diritto ad amare liberamente. Fatevene una ragione.