QUI INTER, UN BRUSCO STOP PER GUARDARE AVANTI

DI ANTONIO MODAFFARI

Diciamo subito che è uno schiaffo che fa male perché arriva in un momento di fiducia estrema, è pur vero, però, che una sconfitta per 1 – 0  contro questa Fiorentina ci può stare. L’Inter ieri non meritava di perdere ma il calcio è fatto di alcuni concetti base e se hai una difesa che palesa problemi quasi fosse un Re Mida al contrario allora cambia tutto.Un errore, un gol subito. Quasi una costante che a fine anno peserà. Mancini ha dato un’identità alla squadra, l’Inter ha gioco, crea, non dispiace. Ma se non si ha la tranquillità necessaria per gestire gli attacchi dell’avversario è quasi tutto inutile. Nessun dramma, per carità, anzi meglio sbagliare ora che si è infase di ricostruzione piuttosto che in futuro. Però bisogna correre ai ripari in fretta perché in campionato si può risalire e perché, soprattutto, l’Europa League è un obiettivo concreto.