LE BUONE NUOVE DA ATENE

 

Udo Gümpel

DI UDO GUMPEL

Sempre nuove buone da Atene. Il Ministro della Difesa greco, l’estremista di destra, Panos Kamenos, alleato del governo di Syriza, annuncia ad un convegno del suo partito (fonte Dpa) che potrebbe mandare tutti i 300.000 illegali migranti in Grecia con documenti di viaggio europei “a Berlino”, casomai la Merkel non sganciasse la grana. E se trai quali ci fossero anche dei terroristi islamici, ha continuato il simpaticone greco, sarebbe solo colpa della Germania.

Ora si aspettano reazioni da Roma, dato che gli immigrati devono per forza prendere il traghetto per l’Italia per raggiungere la Germania. E magari qualcuno si decide di restare nel bel paese. Sempre dal lato comico oggi sono stato ospite di Omnibus su La 7 dove ho incontrato un Fausto Bertinotti in gran forma, pieno di simpatia per il governo di Tsipras, e come intercalare per rafforzare le sue tesi di un’alleanza necessaria dell’area del sud contro i barbari del nord il bravo Fausto affermava, per lo stupore dei presenti, che l’Italia si sarebbe liberata da sola, solo grazie ai partigiani.

Invece io credevo finora alle bugie degli imperalisti anglo-americani che dichiaravano che loro avrebbero liberato l’Italia dal regime di Mussolini e dalle truppe tedesche. Ma ora ho capito la vera storia. Ora, gli amici partigiani mi scuseranno questo annesso al post, perché, come tutti i miei (autentici) amici e followers di questo fb-blog sanno da molto tempo, naturalmente conosco bene il contributo dei partigiani, conosco ancora meglio i crimini che le truppe tedesche hanno commesso (per chi vorrebbe sapere questa mia particolare storia vada indietro nel mio blog), ma rimango uno strenuo fautore della teoria “solo-i-fatti” e niente fatterelli.

Data la memoria diversificata dell’ex Segretario di RC, responsabile della caduta di Prodi, principale responsabile di aver consegnato l’Italia a Berlusconi dal 2001, ora non può soprenderci che sia oggi un grande ammiratore di Tsipras: l’ultimo baluardo del massimalismo della sinistra estrema europea, destinato a fallire – presumibilmente entro breve – come tutti i suoi predecessori in Europa, come appunto Bertinotti.

Post Scriptum: Leggetevi le sette “proposte” di Varoufakis per raddrizzare l’economia greca. Non l’ho scritto io per burlarmi di Atene. Vi giuro che è autentico.