LUPI: È TEMPO DI DIMISSIONI

Marco Sappino

DI MARCO SAPPINO

Richieste di incontri e lavoro per il figlio, cui vanno ricchi doni degli imprenditori amici di papà, voli della moglie per attività di partito pagati dagli stessi, bugie ripetute davanti alle telecamere pensando che non uscissero poi intercettazioni a smentirlo.

Ci sono tutti gli estremi perché per motivi di etica e di sostanza politica il ministro Lupi si accomodi alla porta. Pare che così finirà. In tal caso bisognerà dare atto a Renzi di averlo spinto a farlo. Ma avete fatto caso che certi cortigiani e cantori di Renzi sono peggio dell’originale?

Nel senso che non se ne può più di questo scellerato ipergarantismo a senso unico che serve solo a non infastidire il capo e a coprirsi l’un l’altro.

http://st.ilfattoquotidiano.it/wp-content/uploads/2015/02/renzi-lupi-675.jpg