VISTO DA DESTRA: ARRIVA MARA

CRISTINA NAPOLITANO

DI CRISTINA NAPOLITANO

C’è una cosa ancora più tragica della morte di 150 persone ed è la possibilità che succeda ancora.
Fioriscono gli interrogativi sulla patologia che potrebbe avere indotto il pilota a compiere questo gesto e, nel contempo, c’è la necessità di non etichettare chiunque soffra di una qualsiasi patologia di pertinenza psichiatrica come un mostro potenziale.
Io penso che predisporre controlli più efficaci non sia impossibile e ancora una volta saranno i soldi (dei risarcimenti), cioè il mercato, a determinare una correzione di rotta (mi si passi il gioco di parole).
A margine vorrei dire due parole su Grillo: le sensibilità sull’umorismo sono differenti ma Beppe dovrebbe ricordarsi del fatto che non è più solo una persona che vive di comicità, è praticamente una personalità politica al livello dei tre in foto.

Ieri sera in tv si è fatto ancora un gran parlare di delitto senza colpevoli ma, veramente, uno condannato ci sarebbe…

Dobbiamo capire qualcosa dal fatto che all’inaugurazione di Expo assieme a Renzi non ci sarà Mattarella ma Abe?

Non c’è pace tra gli ulivi, per cui il TAR ha stabilito che in attesa che Italia e Europa trovino un’intesa su una strategia globale per combattere la peste degli ulivi nel Salento sarà accolta la richiesta di sospensione cautelare del piano di eradicazione degli alberi colpiti da “Xylella fastidiosa” .
Alla prossima puntata.

Lo Yemen, che qui da noi non riscuote nessuna fortuna (cit.), è sempre più teatro dell’azione dei sauditi, accorsi in aiuto dei reparti fedeli all’ex presidente Ali Abdullah Saleh.
Gli altri sarebbero armati dall’Iran, vedete voi per chi parteggiare, io ho già deciso.

Il trapianto di cuore da cadavere (riuscito, pare) mi ha fatto pensare a tutte le cose che sembrano impossibili fino a che qualcuno non prova a farle.

La schizofrenia di un paese in cui la contraccezione ormonale “del giorno dopo” richiede ricetta e quella “dei cinque giorni dopo” no.
E meno male che c’è Lorenzin alla Sanità e non abbiano, ai tempi, pensato di metterci Lupi.

Si vocifera di un Berlusconi che medita di porre al vertice del partito Mara Carfagna per offrire il segno tangibile di un cambio generazionale.

Ridendo e scherzando la società fondata da Lapo Elkann ha chiuso l’anno con 600mila euro di profitti, in crescita dai 500mila dell’anno passato.
80% dei ricavi dall’occhialeria.

«Evidentemente avevamo ragione noi. Non ci speravo, dopo tanti errori giudiziari commessi da altri giudici la Corte di Cassazione ha dimostrato che in Italia c’è ancora una giustizia» .
«Sono contento perché è stato evitato un errore giudiziario e quei due disgraziati di Amanda e Raffaele ne sono usciti perché innocenti. Non nascondo la mia soddisfazione personale perché la nostra sentenza era stato tanto bistrattata».

Pratillo Hellmann, giudice ora in pensione, presidente della Corte d’assise d’appello di Perugia che nel 2011 assolse Amanda Knox e Raffaele Sollecito.

e pensi al sottile filo su cui stiamo tutti quanti.

Curiosa scelta quella della direttrice della Agenzia digitale che si dimette ancor prima di aver combibato qualcosa per candidarsi con Moretti in Veneto.