LAMEZIA TERME CONCENTRAZIONE DI ROM

DI MINO FORTE

A Lamezia Terme, da almeno 50 anni, è presente il nucleo più numeroso di “zingari, zigani, zingani, gitani, rom, sinti o come cavolo vi pare” della Calabria. La convivenza è stata, e lo è tuttora, sempre contraddistinta da forti tensioni. E il “razzismo” non c’entra una mazza. I motivi sono molteplici e le responsabilità della politica evidenti. Il loro attuale sito è fuori da ogni logica, ieri periferia oggi addirittura centro direzionale, con la presenza del Commissariato, dell’Ospedale Civile e del Comune. Senza contare tutta una serie di cooperative residenziali. Un evidente sfregio al buon senso. Abbiamo il dovere di mettere in pratica una buona politica di integrazione, scolastica e non, creare tutte le condizioni per voltare definitivamente pagina. Potentia est vis.

Sopralluogo al campo nomadi di via San Dionigi