BUON PRIMO MAGGIO DELLA DIGNITÀ E DEL LAVORO

DI MARCO CORRIAS

Auguri a tutti i disoccupati, a quelli che hanno perso il lavoro a cinquant’anni o non l’hanno mai avuto e però non si arrendono, a chi opera nel silenzio per gli altri, a chi non si infastidisce se il suo collega ha un colore della pelle diversa, a chi non aspetta l’esempio del capo per fare il suo dovere, a chi sa mandare al diavolo e denunciare chi gli dice che rubare il bene comune è giusto, a chi col suo lavoro dà l’esempio ai propri figli e ai figli degli altri, a chi difende sempre e comunque i suoi diritti, a chi soffre per portare a casa il pane e anche il salame, a chi non abbassa mai gli occhi davanti a un padrone stronzo o bonario che sia, a chi rispetta il lavoro dei suoi collaboratori e non ruba i loro diritti, a chi lavora per migliorare il suo destino e quello di chi verrà dopo, a quelli che non si vergognano di lavorare ma anche di saper oziare e godere del frutto del proprio sudore e della propria dignità.

http://www.anlablog.it/wp-content/uploads/2014/05/zappi_quirinale.jpg