LA LOGICA DI RENZI A CONVENIENZA

Cinzia Niccolai

DI CINZIA NICCOLAI

“ASCOLTARE NON SIGNIFICA ASSECONDARE PER FORZA”. Così risponde Renzi alle critiche dei docenti sulla riforma della “buona scuola”. Interessante questa logica, che vale solo quando gli conviene… Sulla riforma costituzionale e sulla legge elettorale invece, lui e le sue ministre, hanno sempre tuonato (e twittato) di essere stati aperti al dialogo che invece gli altri hanno rifiutato. Perchè in quel caso dialogare significava “assecondare per forza” e chi non era d’accordo dimostrava di non aver voluto dialogare. Insomma…ha sempre ragione lui