MARCO BALZANO HA VINTO IL PREMIO CAMPIELLO 2015

FRANCESCO

DI FRANCESCO MARRAPODI

E’ stato Marco Balzano ad aggiudicarsi la 53° edizione del concorso letterario Premio Campiello. Balzano, scrittore milanese trentasettenne, ha vinto con il romanzo “L’ultimo arrivato” Sellerio Editore, ottenendo 107 voti, trentadue in più rispetto al favorito Antonio Scurati, che invece è arrivato secondo per “Il tempo migliore della nostra vita” pubblicato da Bompiani”. 35 voti per la terza classificata Carmen Pellegrino con “Cade la terra” Giunti. Si aggiudica il quarto posto con 34 voti Paolo Colagrande con “Senti le rane” Nottetempo. Quinto posto per Vittorio Giacopini con “La mappa” Il Saggiatore, 21 voti. Ha certamente avuto il suo charme, la storia di Ninetto, protagonista del romanzo di Balzano. Si tratta di un bambino alle prese con un viaggio svolto in un mondo fatto di lavoro, ma anche di progetti e di speranze. Il tremendo mondo dell’emigrante. Un universo quello di Balzano costruito pezzo su pezzo, che ci riporta inevitabilmente in epoche assai crude e diverse da quelle attuali. Un mondo a sé che non può fare a meno di rammentarci un dramma ancora più recente, quello degli odierni sbarchi che si lasciano dietro le tragedie più inquietanti.
“Mi stava a cuore” spiega l’autore, “ricostruire uno scenario e delle dinamiche assolutamente attendibili; volevo innestare su quello scenario una vita con i suoi limiti, otre che con le sue paure, le sue singolarità e le sue meraviglie. La vita di Ninetto, che è un personaggio di fantasia, rispecchia la mia idea di letteratura perché il realismo in letteratura credo che serva a complicare ulteriormente la realtà, a problematizzarla in maniera aggiuntiva e non a riferirla da storico”.

Premio-campiello-2015