IL CAPODANNO BARESE CON UN “RAPINATORE” D’EMOZIONI: GIGI D’ALESSIO

A Bari, a Capodanno, ci sarà un rapinatore d’emozioni.

Non entrerò nella provinciale querelle sul Capodanno a Bari, perché non vi trovo nulla di edificante. Chi andrà in piazza vivrà uno strascico realistico d’egemonia sottoculturale televisiva, e di coattume neomelodico napoletano. Buon per loro. Io sarò altrove (Leonardo Palmisano, autore di “Ghetto Italia. I braccianti stranieri tra caporalato e lavoro nero”, Fandango Libri).

La notizia di queste ore è che l’artista (diciamo) napoletano è stato rinviato a giudizio per rapina (1).

Come dicevi Sindaco Decaro?

La notte di capodanno si passa in compagnia. Ma a Bari quest’anno esageriamo. La passeremo insieme a milioni di persone.
Si, perché il 31 dicembre, grazie alla diretta di Canale 5, RTL 102.5, Telenorba e Radionorba, la festa di piazza della Prefettura entrerà nelle case di tutta Italia.
Sul palco, Gigi D’Alessio & Friends, un grandissimo spettacolo, nel quale, insieme a Gigi D’Alessio si alterneranno numerosi ospiti che scopriremo nei prossimi giorni.
Non sarà solo una grande festa per i baresi ma anche un’occasione irripetibile di promozione turistica e di marketing territoriale per Bari.
Quindi, da oggi, tutti al lavoro. Per accogliere nel modo migliore le tantissime persone che arriveranno a Bari e per mostrare a milioni di telespettatori italiani quant’è bella la nostra città.

Consideri questo fatto, caro Sindaco, ancora una “occasione irripetibile di promozione turistica e di marketing territoriale per Bari” ?

da

Collegamenti esterni:

 “Lite e botte ai paparazzi: Gigi D’Alessio rinviato a giudizio per l’accusa di rapina” (Ansa, 5 Novembre 2015)