1.000 EURO NON DI PIU’. E SOLO PER I MONEY TRANSFER

luca soldi

DI LUCA SOLDI

Mille euro, non di più mille, ma solo sulla scia dell’emozione.
E solo per i money transfer.

Quello che fino ad ieri andava bene adesso non più.

C’è voluta la carneficina di Parigi per far riflettere su quanto possa essere dannoso, pericoloso, l’utilizzo di somme in contante non tracciabili.

Peccato che la riflessione sia stata fatta solo sui money tranfer e non su tutta quella miriade di questioni che verrano lasciate aperte dal diktat del Governo Renzi.

Peccato che la modifica, applicata nel segno dell’ipocrisia, sia stata applicata solo sulla scia dell’emozione.

A dimostrazione di quanto sia minima la visione della nostra politica.

Peccato che nel frattempo non si sia fatto caso a quello che succede nelle sale scommesse, nei compro oro. Che tutto quello che avviene in quei luoghi non sia da considerarsi una vera e propria emergenza sociale.

Che di tutto ciò non importi niente a nessuno.

Che si disattenda anche il movimento di opinione che aveva portato a raccogliere migliaia di firme da parte di associazioni come il Gruppo Abele e Libera.

Ecco invece che adesso rimane il limite per l’invio di denaro in patria da perte dei lavoratori di origine straniera. Pare troppo alto il rischio, la preoccupazione che attraverso i canali del money transfer, insieme ai sudati risparmi dei lavoratori stranieri in Italia, viaggino anche soldi sporchi.
Quel limite rischiava di saltare con il disegno di legge di stabilità 2016 varato dal governo, attualmente all’esame del Senato. Questo innalzava fino a 3 mila euro la soglia dei pagamenti che possono essere effettuati in contante, e la nuova norma, non prevedendo eccezione, avrebbe avuto effetto anche sul money transfer.
Oggi però la commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento presentato dalle relatrici Magda Zanoni (Pd) e Federica Chiavaroli (Ap) che per i money transfer lascia il limite a 1000 euro. Una scelta ritenuta “necessaria” visti gli “elevati rischi di ricliclaggio e finanziamento del terrorismo”.
Peccato che di tutto questo se ne siano accorti solo oggi e solo per i money tranfer.

foto di Luca Soldi.