UNA GIORNATA STRANA

Ludovica Pallavicini

DI LUDOVICA PALLAVICINI

 

Guardo le mie mani che scrivono, le mie parole che sbalordite si avvicinano al silenzio come ad un nemico….. guardo me stessa e so che non ho paura di soffrire….. forse in maniera sbagliata…..

Una giornata strana …sospesa,..indecisa nelle decisioni… amo ogni mia occhiaia, di questo tempo che verrà….. di oggi che se ne sta andando…di ogni attimo che segue sempre l’attimo che sta per arrivare.