AL ASSAD IL MACELLAIO E LA CITTA’ DI MADAYA

Amedeo Ricucci

DI AMEDEO RICUCCI

 

Sono inorridito anch’io di fronte alle foto di lauti banchetti postate sui social network dai partigiani del macellaio Bachar al Assad per irridere all’assedio di MADAYA, sotto assedio da 6 mesi e i cui abitanti stanno morendo di fame. Ai tanti amici che si sono giustamente indignati  vorrei però ricordare, per quell’onestà intellettuale che non deve mai farci difetto – MAI – che ad essere sotto assedio da mesi ( per mano di Jabhat al Nusra) sono anche i villaggi di KEFRAYA e FOAH, i cui abitanti hanno l’unica colpa di essere alauiti, cioè della stessa etnia del macellaio Assad. DELLA SERIE: NELLA GUERRA SIRIANA ORMAI IL PIU’ PULITO (FRA I GRUPPI ARMATI) HA LA ROGNA