SFRUTTIAMO LA BELLEZZA DELLA NATURA, E’ QUESTO IL NOSTRO ORO NERO. NO TRIVELLE

fiorella mannoia

DI FIORELLA MANNOIA

Oltre naturalmente Sicilia e Sardegna:
Isola d’Elba, Capri, Lampedusa, Ischia, Vulcano, Ponza, Pantelleria, Salina, Giglio, Capraia, Procida, Stromboli, Ustica, Filicudi, Panarea, Alicudi, Pianosa, Linosa, Marettimo, Gorgona, Lipari, Giannutri, Asinara, Sant’Antioco, Caprera, Palmarola, Budelli, Ortigia, Nisida, Maddalena…..ho dovuto leggerle tutte insieme per capire quante sono…
Questo è il nostro petrolio, il nostro oro nero, e potremmo essere ricchissimi se sapessimo sfruttare la bellezza dei nostri mari e, in generale, di questo nostro meraviglioso paese.
Ora si parla di trivellazioni anche in quel paradiso naturale delle Tremiti.
Dicono che per ora si tratterebbe “solo” di navi oceanografiche che fanno innocue ricerche sottomarine, ma mappare 370 chilometri quadrati ha un forte impatto sull’ambiente e un nome sinistro: air gun. In parole povere lo scoppio di cannonate d’aria compressa che rimbalzando sui fondali descrivono la composizione del sottosuolo. Secondo gli esperti, il rumore delle esplosioni per intensità può essere paragonato a terremoti o eruzioni vulcaniche e ha conseguenze devastanti sulla fauna sottomarina.