EMMA, NON PUOI STARE CON QUELLI

CLAUDIA BALDINI

DI CLAUDIA BALDINI

Ciao, cara Emma, compagna di battaglie importanti.Non sai come sono contenta che tu vinca la grande battaglia del cancro.
Non ce la fanno tutti. Abbiamo bisogno di te, soprattutto di una che competente ci assista in politica estera.
Lascerei però stare la lotta per le amministrative. Fare un appello al voto per Giachetti, non sta in coerenza con tutte le tue altre lotte ed anche certe contraddizioni dovute al bisogno politico di visibilità. Come quando avete sostenuto Forza Italia.
Non si conciliano campagne per i diritti con l’atto di destituzione a modello fascista di un sindaco con firme dal notaio. Chi può garantire i romani, che tu inviti a votare PD che, se a Giachetti sindaco, venisse in mente di contraddire gli interessi degli amici di Renzi a Roma Capitale, non sarebbe sfiduciato da un notaio a mò di mezzi che sanno tanto di fascismo?
Tu lo dicesti una volta in un’assemblea qui, per la propabile alleanza di candidati radicali nel Pci al Comune di Modena. Dicesti ,più o meno una cosa che io allora condivisi e resto di quell’idea :
“Io sono anche sicura che tutti i candidati che proponete (rivolta a noi pci) sono persone valide , ma non sono certa che lo siano quelli che comandano di più , comprese le Cooperative da cui voi prendete finanziamenti”.
Naturalmente per me allora le Cooperative erano un aiuto , però trovai giusto dire che si deve guardare a chi ha davvero le leve del potere. Perchè un Sindaco non può essere isolato.

Appunto, con Marino lo abbiamo visto. Manderebbero il notaio e terrebbero in ostaggio tutta la giunta fosse anche sindaca nonna Papera, per il loro interesse. Vale per tutti , dici ?
Per Grillo , di sicuro.
Per SI no, non riusciamo nemmeno a farci ascoltare dai compagni!!.

Romani andate sicuri , se ritenete che Fassina , per il quale spendo la mia buona fede, sia un giusto candidato , votatelo tranquilli. Nessuno lo sfiducerà , se non voi stessi. Come prevede la democrazia.