CASO REGENI STOP ALLE FORNITURE MILITARI ALL’EGITTO

DI LUCA SOLDI

LUCA SOLDI

Fra le forti critiche delle opposizioni di destra, ieri, il Senato ha detto “si” all’emendamento … al decreto legge missioni che blocca la fornitura di pezzi di ricambio degli F-16 all’Egitto. L’emendamento era stato proposto da Sinistra Italiana, che si e’ vista approvare la modifica del comma 6 dell’articolo 4 del provvedimento. I voti favorevoli sono stati 15, i contrari 55 e 17 gli astenuti. Si e’ reso così tangibile, concreto, il disappunto del Paese di fronte alle reticenze, alle coperture, ai depistaggi compiuti dall’Egitto sul caso di Giulio Regeni. Il relatore della modifica, Gian Carlo Sangalli, ha ad presso la soddisfazione per questo segnale del Parlamento che vuole essere il modo per “continuare a tenere sotto pressione l’opinione pubblica e anche l’Egitto sulla vicenda Regeni”. Naturale che il parere diverso arrivasse dalle opposizioni. Una contrarietà ch’è culminata nella dichiarazione del capogruppo di Forza Italia, Paolo Romani che ha detto: “Quella che stiamo scrivendo è una delle peggiori pagine della storia di quest’Aula. Io mi vergogno di appartenere a un Parlamento che fa queste cose, siete indecenti, non è comprensibile, non si fa così la politica estera. Questo emendamento lo porterò all’ambasciatore egiziano e glielo farò leggere”.