SCONTRO DIPLOMATICO TRA AUSTRIA E TURCHIA

DI SALVATORE OCCHIUTO

SALVATORE OCCHIUTO

Sono lontani i tempi degli Imperi Centrali Austria-Ungheria, Germania del Kaiser, Impero Ottomano che scatenarono la prima guerra mondiale e si dissolsero nella sconfitta. Anzi negli ultimi decenni la cattolica Austria è stata la più tenace voce contraria all’adesione turca nella famiglia europea. Pertanto non stupisce quanto accaduto. Una manifestazione di sostegno al Pkk si è svolta a Vienna con scontri tra curdi e turchi sostenitori di Erdogan. Una situazione che ha notevolmente irritato il governo di Ankara che ha richiamato in patria l’ambasciatore e notificato una protesta formale. La Turchia ha implicitamente accusato l’Austria di sostenere il terrorismo. La magistratura di Ankara considera il Pkk un’organizzazione terroristica il cui leader Abdullah Ocalan è detenuto nelle carceri turche dal marzo 1999. L’unica questione che accomuna infatti tutti coloro che si sono succeduti al potere in Turchia, civili e militari, è la repressione del popolo curdo.