MISS ITALIA. RAOUL BOVA, IL PIU’ BELLO TRA LE BELLE

DI CINZIA MARONGIU
CINZIA MARONGIU
Passano gli anni ma non certo la bellezza “interiore” di Raoul Bova, quella che lo fa essere a 45 anni appena compiuti e padre di tre figli (l’ultima, Luna, di pochi mesi, avuta dalla compagna spagnola Rocio Munoz Morales), ancora l’indiscusso sex symbol italiano. Così il suo arrivo a Jesolo dove sabato 10 settembre va in scena l’atto finale di Miss Italia in qualità di presidente della giuria artistica si trasforma subito in un’occasione per vederlo da vicino, toccarlo, chiedergli una foto, scambiarci una parola. Insomma per celebrarne il mito da parte di tutti, fan e addetti ai lavori, donne e uomini. Lui, gentile e disponibile come sempre non si nasconde più come quando faceva a pugni con la timidezza e, vista la sede, racconta il suo modo di intendere la bellezza femminile e il suo modo di vivere i rapporti con le donne: “La bellezza esteriore non è mai stato il metro di valutazione che ho dato alle donne. Di una donna mi colpiscono tantissime cose, l’intelligenza, il modo di fare e di parlare, il modo di guardarti. Ecco perché anche un concorso di bellezza come questo ha la sua ragion d’essere se viene inteso, come sta effettivamente accadendo, come una manifestazione che vuole dare delle donne e della loro bellezza un’immagine complessiva e non farne più  una squallida qustione di centimetri. In quanto al corpo delle donne sempre così d’attualità nei fatti di cronaca, credo che le prime che debbano impostare i rapporti sulla base del rispetto siano proprio le donne. Vieni rispettata quando tu stessa ti rispetti e non ti svendi in nome della tua bellezza. Il rapporto d’amore tra due persone non ha niente a che vedere con il possesso né con l’atto del “conquistare” qualcuno: per me è l’incontro di due persone e di due anime”.
Raoul, che a fine mese tornerà sul set per interpretare un nuovo film dedicato al “Capitano ultimo”, ne approfitta anche per parlare di ciò che sta facendo per aiutare le famiglie terremotate. “Il 4 ottobre a Rieti ci sarà un importante evento con Nazionale Cantanti e con la squadra dei Soccorritori. Io stesso sono già stato molte volte nei paesi più colpiti e ho pensato di mettere su proprio ad Amatrice un teatro dove organizzare laboratori e corsi teatrali. Lì tra un anno vorrei debuttare con un mio nuovo spettacolo”.
http://spettacoli.tiscali.it/televisione/articoli/Raoul-Bova-video-intervista-Ecco-cosa-mi-piace-in-una-donna/