RENZI E ZAGREBELSKY DUE LINGUAGGI DIVERSI

DI CLAUDIA BERNARDINI

CLAUDIA BERNARDINI

Una sfida caratterizzata dal rigore logico… quindi alla fine chi ha vinto? Renzi per chi ha decodificato il linguaggio semplice costruito ad effetto che evocava i tormentoni del momento, anche se non ci azzeccavano nulla e Zagrebelsky per chi ha l’ardire di entrare nella materia, connettendo articoli e ricomponendo scenari e visioni poco edificanti dovuti all’interpretazione dell’articolato costituzionale. Due linguaggi che non si sono neanche sfiorati. Un dialogo impari …che lascera’ ad ognuno l’illusione della vittoria su chi usa il medesimo stilema comunicativo.