GRECIA. TSIPRAS EMBLEMA DEL CAMBIAMENTO A SINISTRA

DI DANIELA SANSONE

Daniela Sansone

Negli ultimi giorni, si sono letti molti commenti ingenerosi verso il governo greco. Commenti davvero disdicevoli, che lasciavano spazio solo alla cattiveria mischiata all’ “ignoranza” dei fatti. O alla negligenza nel doversi fermare un momento per capire. Non è facile combattere per il proprio paese quando gli ostacoli sono tanti e a tutti i livelli. Quando si dice “Tsipras come Renzi” si dimentica una cosa. In Italia, poteri forti appoggiano Renzi, dandogli la possibilità di smantellare garanzie di capitale importanza per il cittadino. Invece, poteri forti in Grecia ostacolano Tsipras perché vuole avviare un processo di cambiamento che metta al centro l’uomo e le sue necessità, restituendoli diritti ingiustamente sottratti. Si sa che è più facile aderire ad una narrativa oramai consolidata nell’immaginario collettivo piuttosto che essere davvero coraggiosi e capire che dietro ad ogni piccolo ma importante successo c’è l’impegno di persone che portano avanti un lavoro politico a “sinistra”. Quello che ci arriva da Tsipras e dal suo governo, è che un percorso di cambiamento non è mai un percorso facile ma implica molte difficoltà. Bisogna avere molta forza, sapere anche rischiare. Con coraggio, con tenacia e passione.