L’EVASIONE FISCALE, UNA DELLE PIAGHE CHE AFFLIGGE L’ITALIA. L’ALTRA? L’OPPRESSIONE FISCALE

DI CARMEN VURCHIO
CARMEN VURCHIO
Quella della Guardia di Finanza di Vicenza è una maxi operazione contro l’evasione fiscale. Ha scoperto “una colossale e sistematica frode fiscale transnazionale realizzata con un giro di fatture false per circa un miliardo di euro”. Una cifra da capogiro. Un miliardo di euro. Magari avere tra le mani così tante banconote.
Eppure la notizia non è da prima pagina. Non lo sarà mai. Perché? Perché i cittadini onesti, in Italia, e sono veramente tanti, vengono spremuti come limoni quotidianamente da chi li governa. Non ce la fanno più. Ma sono onesti, appunto, e continuano a pagare. Si lamentano ma pagano. Quando poi sentono però che c’è qualcuno (purché non sia Fabrizio Corona, che molti non sopportano…) insomma, appena sentono che qualcuno trova il modo di fregare il fisco, beh, non si alterano, o forse lo fanno solo in un primo momento, perché dopo un attimo cambiano idea: “ha fatto bene, beato lui che c’è riuscito”. Evadere il fisco è sbagliato, è illegale, è un atteggiamento da punire. Infatti la Gdf ha arrestato, nel corso di questa operazione, 29 persone tra Italia e resto d’Europa e indagato a piede libero 217 italiani e un serbo.
E’ sbagliato appunto ma c’è chi ritiene che sia altrettanto sbagliata la tassazione italiana. E’ una giustificazione? No, una semplice constatazione: fare impresa in Italia è un’impresa. Secondo WebEconomia “anche quando si tratta di piccole società, con ricavi relativamente ridotti, ci troviamo comunque di fronte a una tassazione che supera anche l’80% dell’utile netto accumulato. Portando così i soci a chiudere bottega”. Altra spada di Damocle, gli studi di settore. Guadagni 10? Impossibile, secondo gli studi guadagni 100. E sta a te dimostrare il contrario. Tanti auguri.
Quindi la frode fiscale “carosello” scoperta dalla Gdf, oltre a costare la galera a gente che ha commesso il crimine di frodare il fisco, dovrebbe far riflettere chi queste tasse le impone. E’ così difficile renderle eque? Sembrerebbe di sì.
“Se le tasse sono un furto, non pagarle è legittima difesa”, si legge sul web. “Evadere non è peccato”. “Evadere le tasse può essere lecito e doveroso, lo dicono anche i santi”. Ironia della rete a parte, l’evasione fiscale è una delle piaghe che affligge l’Italia. L’altra, a quanto pare è, appunto, l’oppressione fiscale.