GOMORRA LA SERIE CHE FA CONFONDERE IL BENE CON IL MALE, CUCE ADDOSSO RUOLI CHE SMINUISCONO LA PROFESSIONALITA’

DI MARCO GIACOSA

MARCO GIACOSA

A Quelli che il calcio c’era, collegato da Crotone, “O Track”.
È stato presentato così: O Track, specificando, per chi non lo conoscesse, che si trattava di uno che aveva fatto Gomorra.
Nessuno ha detto mai il nome del ragazzo: come fosse collegato da Palermo “Il commissario Salvo Montalbano” e non Luca Zingaretti.
Erano tutti esaltati: Figo, oddio sei un figo, soprattutto la Gialappa’s, erano tutti contenti e gli hanno pure chiesto di fare il “Tutttapppoooost”, un’espressione per cui il ragazzo si è distinto.
«Grandissimo, eh, idolo», continuava a dire la Gialappa’s.
Ora: nessuno ha detto che era un idolo Carmine Monaco, 25 anni, cresciuto nei Quartieri Spagnoli, che sta tentando la carriera da attore grazie all’associazione “Socialmente pericolosi”; nessuno ha detto che era figo quel ragazzo che ha dichiarato in una intervista: «Non vedevo nessuna possibilità davanti a me per cambiare: mio padre è disoccupato, mia madre casalinga, ma sapevo di non voler diventare come mio zio che è stato in carcere per vent’anni».
No.
“Idolo” e “figo” era “O Track”: un sanguinario, violento, assassino, idolo per la carriera da piccolo boss, figo uno che spara e uccide, partecipa alle “stese” – che gira cioè per Napoli sparando ad altezza uomo – il “Tutttapppoooost” è una specie di grido sovraccarico, accentuato, con cui si dà il via libera tra una sentinella all’altra della camorra.
La camorra vera, che controlla al posto dello Stato buona parte dei territori di una regione delle più importanti d’Italia, che controlla chissà quali traffici illegali, controlla la Terra dei fuochi, che uccide, che spara nel centro di una città dell’occidente del mondo, in un silenzio collettivo pieno di scandalo.
Gomorra, la serie, così com’è, è una serie scandalosa, che crea miti, idoli, scambia il male e il bene: e finisce così, sul circuito mainstream, celebrato non l’attore, il bravo Carmine Monaco, ma un sanguinario ragazzino che fa il camorrista.
Non mi sembra sia Tuttappost.