IL NOME DI CANTONE, BRAVA PERSONA, SPESO PER ALTRI SCOPI

Domenico Baldari

DI DOMENICO BALDARI
Mi sono sempre chiesto quali siano i poteri e l’efficacia reali dell’ufficio affidato a Raffaele Cantone. Non sono riuscito mai a darmi una risposta e mi è rimasto il sospetto che ufficio e nome fossero una trovata pubblicitaria di Renzi&Partners nel pieno dell’operazione Expo (con ricaduta immediata sulla conquista del Comune di Milano). Poi, col tempo, ho visto il nome di Cantone accostato ad altre grandi questioni e opere. Una garanzia, un ‘basta la parola’. Anche se si fossero fatte le Olimpiadi a Roma ci sarebbe stato lui a vigilare.
Il sospetto è aumentato vedendo Cantone tra gli eccellenti fedeli in pellegrinaggio a Sant’Obama.
Cantone era una delle ‘eccellenze italiane’, dunque. Ma nel suo caso eccellenza di cosa? Che siamo un Paese che eccelle in corruzione e lui sta lì a tentare una guerra ai corrotti ? Francamente, non ho capito.
Mi dispiace che Cantone abbia lasciato che il suo nome rispettabile venisse speso in quel modo. E’ una brava persona e non se lo meritava.

Risultati immagini per IL NOME DI CANTONE, BRAVA PERSONA, SPESO PER ALTRI SCOPI