LA GRECIA STA ALL’EUROPA COME LA SICILIA ALL’ITALIA. RISCHIO DEFAULT VICINO

caprarotta

DI FRANCESCA CAPRAROTTA

Il rischio default della regione Sicilia è ormai una ‘calamità’ vicina. La Grecia sta all’Europa, come la Sicilia sta all’Italia. Di fatto, la trinacria è commissariata: Baccei, uomo di Delrio, è l’assessore all’economia. Ma il PD non si decide a staccare la spina al governatore, Rosario Crocetta. La prossima legislatura prevede meno scranni, e meno ‘picciuli’. Così, si bastonano, tra  il segretario regionale Raciti e il sottosegretario Faraone:falchi contro colombe.
All’attenzione, anche la vicenda del medico di fiducia di Crocetta,  a spese dei contribuenti. Secondo Pietrangelo Buffafuoco, il passaggio da Gomorra a Sodoma è ormai palese, anche se le avvisaglie potevano essere colte all’insediarsi del ‘rivoluzionario’ Crocetta. Ma, è irrimediabilmente “buttanissima Sicilia”. Come i ‘malavoglia’ di verghiana memoria, i siciliani assistono al PD, che non caccia Crocetta . E all’ultimatum di Baccei: entro il 15 luglio, la finanziaria va sistemata. Roma non manda nemmeno un centesimo per la povera trinacria, nuda e sbiancata.
Default all’orizzonte.

Pubblicato il: 8 Lug, 2015 @ 22:46