MATTEO SALVINI, UN “TRUMPISTA” CHE NON SA QUEL CHE DICE

DI MARISA CORAZZOL

marisa-corazzol-alga
Salvini – come  i nazifascisti di Francia, USA e di chi più ne ha più ne metta – si dice preoccupato per la “criminalità degli stranieri”.
Infatti, mafia, ‘ndrangheta, camorra, concussione, corruzione, falsi invalidi, derivati, pensioni d’oro, vitalizi, esodati, malasanità, rimborsi spese gonfiati, impieghi fittizi, appropriazioni indebite di beni pubblici e di beni sociali è … tutta colpa degli immigrati … Soprattutto da quelli che, cacciati dalle loro terre monopolizzate dalle “molto perbene” multinazionali occidentali, oltre ai disperati che scappano dalle guerre in nome del “denaro del diavolo”: il petrolio con annessi oleodotti, approdano sulle coste della “civilissima” Italia, stretti come sardine, in scatole galleggianti.
Parola di un tale pagato coi soldi dei contribuenti europei per razzolare feccia in Ita-glia e farne torta saporita per i suoi commensali.