VINCENT PEREZ: “SONO STATO ISPIRATO DA ETTORE SCOLA”

DI GIOVANNI BATTAGLIA

Durante l’estate del 1940 in una Berlino nel pieno della propaganda nazista post vittoria sulla Francia,
Anna ed Otto una coppia piccolo borghese con l’unico figlio al fronte apprendono la morte del ragazzo attraverso una lettera spedita loro dal governo.
In queste due persone semplici si scatena una reazione sorda e dolorosa che li portera’ a scrivere ogni giorno delle cartoline inneggianti alla resistenza antinazista sotto lo pseudonimo di « Stampa Libera « e lasciarle in tutta Berlino.
Questo piccolo atto di ribellione mettera’ in subbuglio le SS che attraverso la polizia nazista daranno la caccia ai due rivoluzionari.
Probabilmente Anna ed Otto non pensavano che questo gesto minuscolo davanti all’apparato nazista avrebbe potuto creare tutto questo scompiglio ma nonostante la consapevolezza del pericolo continueranno le loro azioni di disobbedienza che rafforzeranno anche la loro stima ed il loro amore
Brendan Gleeson e Emma Thompson sono gli attori che interpretano questa coppia di eroi inconsapevoli che riuscirono a tenere sotto scacco l’ispettore interpretato da un bravissimo Daniel Bruhl dal 1940 al 1943 anno in cui furono catturati e giustiziati.
Il film e’ tratto dall’ultima novella di Hans Fallada ed e’ considerato un importantissimo documento di quello che e’ stata la vita a Berlino durante il regime Nazista.
“Mi ha sicuramente molto ispirato il film di Ettore Scola Una giornata particolare “ ha detto subito in conferenza stampa Vincent Perez « e’ uno dei film che ho chiesto di vedere a tutti i miei collaboratori insieme al neorealismo italiano.
Volevo che la storia prevalesse su tutto anche sul desiderio legittimo di andare verso un senso estetico del film che avrebbe schiacciato il contenuto per cui ho scelto un profilo sobrio nella scelta della fotografia e della luce «
« Il bello di questi due eroi « ha aggiunto Brendan Gleeson « e’ che sono due persone ordinarie che aprono gli occhi sulla mistificazione del regime nazista e fanno quello che ritengono giusto senza preoccuparsi delle conseguenze «
« oggi dobbiamo stare molto attenti alle mistificazioni ideologiche « ha detto Daniel Bruhl rispondendo ad una domanda di una gionalista che lo incalzava cercando di portare il tema ai giorni nostri « ovviamente il tema del film e’ un altro , vogliamo raccontare questo atto di eroismo di due straordinarie persone ma ovviamente non possiamo dimenticare il contesto in cui e’ accaduto e non possiamo chiudere gli occhi davanti ai movimenti neonazisti e xenofobi che ogni giorno crescono in tutto il mondo «