GRILLO: ‘FIDATEVI DI ME’

DI SILVESTRO MONTANARO
A Genova il candidato a sindaco eletto dalla base si vede rifiutare l’uso del simbolo dal fondatore del Movimento 5 Stelle. La cittadina in questione non avrebbe rispettato le regole del movimento. E a giustificare tale decisione, Beppe Grillo chiede di fidarsi di lui…..
Sempre con rispetto, mi permetto di dire che la democrazia ha molto poco a che vedere con la logica del ” fidatevi di me”. E’ fatta di regole certe.
Giorni fa, in un altro post, avevo definito imbarazzante la candidatura a sindaco in quel di Monza di una cittadina che aveva conseguito soli 20 voti. Mi sono sentito accusare un pò di tutto. Qualcuno, a me caro, mi ha persino invitato ad astenermi da certi post. Qualche altro, invece, ha trovato quel post prova irrefutabile della mia avversità ai 5 Stelle.
La candidata in questione si è ritirata per, improbabili, sopraggiunti problemi personali.
Credo che le vicende di Genova e Monza, ma gli esempi potrebbero esser tanti ed illustri, testimonino di una evidente difficoltà nei metodi di selezione della classe dirigente proposta dai 5 stelle. E credo anche che sarebbe bene discuterne apertamente senza ricorrere a fiducie o, peggio ancora, a censure. I 5 Stelle sono parte importantissima della vicenda politica italiana ed hanno il diritto-dovere di crescere in modo trasparente e dotandosi di strumenti e regole che testimonino fino in fondo la democraticità del cambiamento cui aspirano.
Una forza politica del cambiamento ha bisogno di discutere e tanto, senza paura, facendo a meno di tutele paternalistiche che ne frenano e offuscano la proposta di futuro.