CADE LA MASCHERA INDOSSATA DA JEROEN DIJSSELBLOEM NEMICO DEL POPOLO

DI NICOLA FRATOIANNI

https://alganews.wordpress.com/

 

Cade la maschera.
Jeroen Dijsselbloem, presidente dell’Eurogruppo, dice che i paesi del sud Europa hanno sperperato i soldi in alcol e donne in questi anni di crisi.
Ne è convinto e non chiede scusa.
Tralascio le implicazioni razziste e sessiste della sua frase.
Curioso per uno che si dice appartenente alla storia socialdemocratica.
O forse no. Forse è proprio il segno di ciò che sosteniamo da tempo, di quel mutamento culturale di un pezzo della cosiddetta sinistra che non ammette di essersi inginocchiata alla finanza.
Vorrei portare Dijsselbloem con me in giro per l’Italia a parlare con le migliaia di esodati e con i milioni di persone costrette a lavorare fino a 70 anni grazie alla Fornero; vorrei fargli conoscere i 2 milioni di italiani che in questi anni di crisi hanno perso il lavoro, e i milioni di giovani senza lavoro e prospettiva.
Vorrei fargli vedere gli 11 milioni di italiani che rinunciano alle cure.
Altro che sperperare soldi, caro Dijsselbloem, milioni di persone non ne hanno a sufficienza per le necessità primarie.
E la responsabilità è tutta vostra e della follia dell’austerity.
Nemico del popolo.
L'immagine può contenere: 1 persona