ROMA: STRISCIONE E MANICHINI GIALLOROSSI APPESI AL COLOSSEO, TUTTO RIVENDICATO DAI TIFOSI LAZIALI

DI LUCA MANINETTI
Intorno alle 23:30 di ieri è apparso davanti al Colosseo, in via degli Annibali, uno striscione alquanto particolare, con quattro manichini appesi ad una corda, stile impiccagione.
Tale striscione diceva: ” Un consiglio senza offesa: dormite con luce accesa “.
I quattro manichini indossavano quattro maglie della Roma, rispettivamente quelle di Naingollan, Salah e Daniele De Rossi, la quarta era una divisa classica, senza numero e nome del giocatore, quasi a far intendere, che tale maglia indicava tutta la squadra.
All’inizio si pensava fossero stati i tifosi romanisti a preparare tutto ciò nei confronti della propria squadra, dopo gli ultimi incontri disputati con scarsi risultati, in particolare il derby contro la Lazio di Simone Inzaghi e invece dovrebbe essere una sorta di minaccia da parte dei tifosi laziali alla Roma.
Anche se dopo le ultime notizie, secondo i bianco celesti, si tratterebbe di un semplice “sfottò“, preparato nei minimi dettagli, a seguito dell’ennesimo derby perso, dopo che la squadra giallorossa è stata eliminata anche in coppa Italia.
Una cosa è certa: le forze dell’ordine sono state allertate e resteranno in allarme per i prossimi giorni, almeno sino a quando non verrà chiarita definitivamente la situazione.
La società giallorossa non opterà per la denuncia.
Tale avvenimento resta vergognoso, perché sembra difficile pensare, che nessuno abbia visto nulla, di ciò che stava per accadere, oltretutto in un luogo importante di Roma, di fronte ad uno dei monumenti più famosi d’Italia e d’Europa.
E’ anche vero sottolineare il fatto accaduto il 19 febbraio 2015, quando nell’occasione della sfida tra la Roma e il Fayernood, valevole per i sedicesimi di Europa League, i tifosi olandesi distrussero vari monumenti di Roma, come la Barcaccia e si sottolineò come la sicurezza in città non esistesse, come testimoniarono molti negozianti, che si trovarono sull’accaduto.
Questa è la fatidica domanda, che ogni cittadino della capitale si sta chiedendo: ” Esiste la sicurezza in questa città? Posso essere sicuro di uscire di casa senza preoccuparmi di questi avvenimenti? ” – una domanda che di sicuro vale la pena porsi dopo l’ennesimo evento accaduto; di certo, meno grave di quello precedentemente sopra riportato, ma sicuramente da prestare le sue attenzioni, visto che non tutti ragionano in egual modo e qualcuno rischia seriamente di farsi male.
Sarà stato uno “sfottò” nei confronti della tifoseria giallorossa oppure resta un fatto non chiarito, di cui bisogna prenderne atto e allertarsi?