CAMPIONATO CON GARBO. JUVENTUS 6 BELLISSIMA, FORSE LA MIGLIORE DI SEMPRE

DI DANIELE GARBO

E se fosse la Juventus più forte di sempre ? E’ naturalmente un interrogativo che non potrà mai avere una risposta definitiva e incontestabile, perchè in tutti gli sport è difficile, forse addirittura sbagliato, paragonare atleti e squadre di epoche diverse.

Certo sei scudetti consecutivi costituiscono un record assoluto per il calcio italiano, un’impresa leggendaria che difficilmente potrà essere uguagliata, tanto meno migliorata. Ma se il 3 giugno a Cardiff i bianconeri riusciranno a battere il Real Madrid e ad alzare al cielo la Champions League, la risposta alla domanda iniziale rischia di diventare scontata: sì, la Juventus di Allegri è la migliore di sempre.

Alle spalle dei cannibali, la Roma è ormai praticamente certa del preziosissimo secondo posto davanti al Napoli. Ai giallorossi basterà superare un Genoa tranquillo, grazie alla salvezza raggiunta battendo il Torino, per respingere l’assalto della squadra di Sarri. Domenica l’Olimpico sarà tutto esaurito per l’addio a Francesco Totti, al quale Spalletti regalerà risuramente l’ultima passerella, se dal primo minuto o partendo dalla panchina è solo un dettaglio. Poi anche il tecnico toscano annuncerà il divorzio dalla Roma, decisione scontata, attesa e addirittura auspicata dalla tifoseria giallorossa. Insipiegabile, se si considera che il secondo posto alle spalle della Juve è un ottimo risultato. Spiegabilissimo dopo l’estenuante e stucchevole tarantella innescata dallo stesso Spalletti.

Il Milan agguanta l’ultimo posto utile per i preliminari di Europa League che significano ritiro anticipato e niente amichevoli di lusso. Non la pensano evidentemente così sull’altra sponda della Milano calcistica, dove l’Inter torna curiosamente al successo proprio dopo aver avuto la certezza di essere fuori dall’Europa League. Forse più che il prestigio poterono le vacanze, prospettiva alla quale i calciatori sono notoriamente piuttosto sensibili…

Manca solo un verdetto, quello della terza squadra che il prossimo anno farà compagnia a Pescara e Palermo in serie B. E’ un duello tra Empoli e Crotone, con i toscani padroni del proprio destino grazie al prezioso punto in più in classifica. Se vincono a Palermo sono salvi, altrimenti debbono sperare nella serietà della Lazio che andrà a Crotone senza nessun obiettivo, se non quello di difendere il quarto posto dall’assalto dell’Atalanta.

CHI SALE: L’Atalanta è il capolavoro di Gasperini. Se dovesse agguantare il quarto posto a spese della Lazio, sarebbe un’impresa pazzesca. Ma già è straordinario essersi lasciate alle spalle Milan, Inter e Fiorentina.

CHI SCENDE: L’Empoli sta scherzando col fuoco, anche se la salvezza è a portata di mano. I toscani si sono illusi di essere salvi infilando una serie di sette sconfitte consecutive che li hanno fatti risucchiare dal Crotone e ora tutto può succedere.