ISIS: MALE DI FAMIGLIA CHE STA A NOI SCONFIGGERE

DI TONI CAPUOZZO
https://alganews.wordpress.com/
Lo ha detto un pensatore islamico: l'”islamofobia” è una trovata per eludere un riflessione coraggiosa e doverosa su noi stessi. Io non credo che l’Islam conservatore – per intenderci quello di questo video – sia estraneo all’incubazione del terrorismo. E credo che anche l’Islam non terrorista debba misurarsi su domande difficili (perchè aver paura della libertà delle donne ? Perchè confondere convinzioni spirituali con la politica, con il governo teocratico ? Perchè definire gli altri “infedeli” invece che prossimi ? Perchè non esiste una, una sola, società democratica nel mondo islamico ? Perchè temere ogni scelta individuale, che riguardi il sesso o il rifiuto di ogni fede ? Perchè non uscire da una adesione letterale a un testo sacro, ma di 1400 anni fa ? ecc.). Ma questa predica è, almeno, chiara. Non si aggrappa ad alibi tipo l’emarginazione, l’IS creatura della Cia o di Israele, gli interessi economici, o tante altre scuse di tanto nostri candidati psicologi, sociologi e assistenti sociali. Si può temere la dissimulazione, ma è abbastanza chiaro: è un male di famiglia, a noi sconfiggerlo. Un nutrito gruppo di imam britannici ha negato la preghiera funebre ai terroristi di Londra. E’ il minimo sindacale, un po’ tardivo ma meglio di niente
"❝To defeat ISIS, we need to destroy its extremist ideology.❞ A pertinent message from Sayyid @[18855777579:274:Shaykh Muhammad al-Yaqoubi] on how repel the tide of extremism through traditional, Sunni Islam. #NotInOurName #Manchester"