GRAN PREMIO DEL CANADA: LEWIS HAMILTON, MAI UN PROBLEMA

DI- STEFANO ALGERINI
Passeggiata di salute per la Mercedes nel Gran premio del Canada: ad Hamilton e Bottas è bastato fare una partenza normale ed al resto… ci ha pensato Verstappen. Eh sì, perché il belga della Red Bull ha messo in scena una partenza fuori dal normale con cui è riuscito a trovarsi secondo dopo poche curve (tranne poi fermarsi pochi giri dopo per la rottura del motore), però nel farlo ha danneggiato il musetto della Ferrari di Vettel, costringendolo così ad un’immediata sosta ai box e ad un Gran premio costantemente col fiatone. Bravo comunque il pilota della rossa che non si è perso d’animo e ha rimontato con grinta arrivando fino a sfiorare il gradino più basso del podio che è andato invece all’altra Red Bull di Daniel Ricciardo. Un quarto posto che gli vale comunque il mantenimento della testa della classifica iridata. Anonimo l’altro ferrarista Raikkonen solo sesto alla fine dietro alle due Force India i cui piloti, Perez ed Ocon, difficilmente stasera andranno a cena insieme dopo aver litigato, via radio ed in pista, per tutta la parte finale di gara. Premio miglior attore non protagonista a Fernando Alonso: rotto il motore a due giri dalla fine, quando navigava nelle retrovie, ha pensato bene di farsi un giro in gradinata, togliendo del tutto l’attenzione alla pista proprio mentre Hamilton completava la sua impresa. Genio!