INAMMISSIBILI LE ONLUS CHE NON FIRMANO IL REGOLAMENTO

DI GERARDO D’AMICO
https://alganews.wordpress.com/
Oltre alla capacità di portare realmente a compimento lo scopo per cui sono nate ( ce ne sono a decine di onlus costituite solo per fare soldi e mantenere un costoso apparato burocratico, poi con quello che avanza sfamano il negretto) la qualità indispensabile per chi chiede donazioni in nome di una causa è la credibilità.
Requisito imprescindibile, perché ci si fidi ed affidi a una di queste organizzazioni. Non deve aleggiare sospetto, non è ammesso lo scivolone, seppure a fin di bene.
Quello che il gruppo di teenager tedeschi a bordo della Iuventa ha fatto sul fronte dell’immigrazione è inaccettabile. Anche se lo scopo è quello di evitare possibili rischi ai migranti, è intollerabile che ci si possa mettere d’accordo con gli schiavisti che su quei migranti fanno soldi, li hanno schiavizzati, le donne violentate.
Inammissibile.
Se queste onlus, e mi spiace che tra loro ci sia anche Medici senza frontiere, a cui va ( andava) il mio 8%* vogliono continuare ad aiutare il sistema messo in campo dall’Unione per pattugliare e salvare gente in pericolo di vita, devono accettare le regole dello Stato (l’Italia) che poi quelle persone dovrà accogliere e sistemare.
Non è possibile che ci sia questa sorta di trampolino, dalla spiaggia libica ai nostri porti, che alimenta e moltiplica le partenze, trasformando di fatto queste associazioni per tanto altro benemerite in complici di questi criminali.
Accettino la regolamentazione del Ministero oppure quelli che “salvano” a domicilio li portino nei Paesi di cui la loro nave batte bandiera.